I Cavalieri dello Zodiaco, seconda stagione. Il cosmo brucia…

cavalieri dello zodiaco netflix pegasus con le ali in combattimento

… ma anche lo stomaco.

Scrivemmo in queste pagine digitali di come la trasposizione in treddì dei Cavalieri dello Zodiaco da parte di Netflix non sia stata esattamente esaltante. Tralasciando l’annosa idea di far diventare Andromeda una ragazzina, il problema maggiore della prima stagione dei Saint Seya è stato quello di volere rendere tutto più pacioccoso e infantile, laddove in origine era anzi tutto molto più aulico ed epico. Scelta, forse, dettata dal voler coinvolgere uno spettro più ampio di pubblico. Scelta, sicuramente, che ha lasciato l’amaro in bocca a più di una persona, fan o non fan.

Siamo arrivati sul finire di gennaio 2020. Accedo al mio account Netflix. All’improvviso il mio occhio scorge qualcosa, poi torna sui suoi passi, ma il cervello (bacato) oramai ha registrato quell’informazione e cerca in tutti i modi di mettere a fuoco quell’immagine. È uscita la seconda stagione dei Cavalieri dello Zodiaco.

i cavalieri dello zodiaco di netflix in posizione d'attacco

Quando non sai come uscire dai guai, chiama al volo i Pow… Ah, no…

Freddo, sudore, battito che accelera. E un vaffanculo volante tuona a caso per aria. Lasciar perdere o dare una seconda possibilità a chi ha tanto deluso le aspettative? Ovviamente, se sono qui e voi siete qui, noi tutti siamo qui e io ero di là a realizzare una piccola maratona, come da miglior tradizione Netflix.

Cavalieri dello Zodicaco Netflix: arriviamo al punto…

Credevo di uscirne peggio. La seconda stagione dei Cavalieri dello Zodiaco capitanati da quello sbruffone di Pegasus (alias Seya) è meno brutta di quanto mi aspettassi. Basata sugli scontri contro gli inutili Cavalieri d’Argento che risultano decisamente più insopportabili di Pegasus (ed è grave, estremamente grave), questi 6 nuovi episodi si concentrano sulla progressione di Seiya e sulla figura di Atena, la quale ha dalla sua il pregio/difetto di sempre: rompe il cazzo come sempre, ma stranamente fa qualcosa di vagamente utile rispetto alla sua ava d’inchiostro. Salvo poi essere infilzata non esattamente da Cupido (proprio come 30 anni fa).

atena e pegasus

Atena ci prova spudoratamente con Seiya

I Cavalieri d’argento, cavalieri di valore…

… pari a quelli di una Fiat Duna incidentata e senza marmitta catalitica. Uno più sbruffone dell’altro, uno più scarso dell’altro. Seiya si incazza, e ne batte un paio. Atena si dà una svegliata, e incute timore. Phoenix compare dal nulla e batte Damian del Corvo e Vesta di Cerbero in 3 minuti scarsi. Se non si fosse messo di mezzo Andromeda, avrebbe fatto il culo anche ad Argor, poco ma sicuro.

Probabilmente i Cavalieri d’Argento sono la versione élite degli Stormtrooper di Guerre Stellari, perché in quanto a inutilità sono molto simili.

Cavaliere d'argento del corvo

‘Sto sveglione avrà comprato l’armatura d’argento durante i saldi di H&M

Eravamo quattro cavalieri al bar…

Gli altri Cavalieri dello Zodiaco Crystal, Andromeda e Sirio compaiono pochissimo e fanno ancora meno. Ricordiamo che Sirio, essendo molto fortunato (cit.), per sconfiggere il cavaliere d’argento Argor si ferisce irrimediabilmente gli occhi. Come nella serie originale. Solo che qui ha anche il tempo di andare in farmacia, chiedere delle garze, pagarle, tornare indietro, bendarsi gli occhi sfigurati e prendere per il culo Argor. E poi dicono che il sistema sanitario sia un disastro.

Aggiungete a tutto ciò che, quantomeno, Sirio è l’unico dei tre sveglioni a sconfiggere un Cavaliere d’Argento.

Sono invincibile! (cit. Piccolo e i Cavalieri Neri)

Se nella prima stagione i Cavalieri Neri si sono dimostrati utili e incisivi quanto un cartello di divieto di sosta in fondo al mare, questa volta… Niente, fanno ancora più cagare. Viene detto che possono mettere sotto scacco gli dei e rivaleggiare coi Cavalieri più potenti, ma vengono messi facilmente in crisi dai quattro pischelli con l’armatura di bronzo (che di bronzo non è).

phoenix dei cavalieri dello zodiaco sorride beffardo

Phoenix compare 5 minuti e compie più cose di tutti gli altri in 6 puntate. Rimane il migliore

Finita una guerra, ne inizia un’altra…

Dichiarazioni forti. Perché una terza stagione dei Cavalieri dello Zodiaco della stessa qualità sarebbe insopportabile. Le cose dovrebbero farsi più interessanti, ma vista la superficialità degli incontri e la velocità con cui si svolgono…

In definitiva, la seconda stagione dell’anime treddì targato Netflix è superiore alla prima, ma non così tanto da poter riportare in auge speranze sulla ormai certa terza parte. Che Phoenix vi fulmini.

Andrea Mariano

About

Prigioniero degli anni ‘90, da tempo il soggetto in esame sfrutta il prodigio demoniaco chiamato internet per poter sproloquiare di ciò che lo appassiona e di ciò che lo cruccia, il tutto indossando camicia a quadri, Levi's 501 e Dr. Martens. Ha svolto tutto ciò su SpazioRock.it dal 199... dal 2010 al 2016. Ora è qui (ma va?). Odora leggermente di cavolo (cit. Theme Hospital)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *