Fuori dall’Hype Tour, i Pinguini Tattici Nucleari arrivano all’Alcatraz di Milano

Fuori dall'Hype Tour

I Pinguini Tattici Nucleari celebrano la quinta data sold out del Fuori dall’Hype tour e incantano l’Alcatraz di Milano

Lunedì sera i Pinguini Tattici Nucleari hanno festeggiato all’Alcatraz di Milano la quinta data completamente sold out del Fuori dall’Hype tour.

Con il sold out annunciato già da tempo avevo ormai perso le speranze di riuscire ad essere presente al concerto, ma per fortuna ci ha pensato il mio stimato compaesano Andrea, che con la domanda: “Ma stasera ti va di andare a sentire i Pinguini Tattici Nucleari?” ha sistemato la mia pessima giornata a base di notizie antipatiche e un odiosissimo raffreddore arrivato dal nulla.

Ovviamente non ho potuto rifiutare un’offerta del genere.

Dai, guardateli, come si fa a dirgli di no?

E poi lo ammetto, ho sempre amato l’Alcatraz. Specialmente per i suoi spazi tattici, grazie ai quali nonostante sia arrivata alle nove sono comunque riuscita a sistemarmi strategicamente.

Prendo posto in un angolino che sembra fatto apposta per me vicino al bancone del bar, riservato ma comunque non troppo distante dal palco, e mi godo almeno a metà lo spettacolo del gruppo di apertura, i rovere (rigorosamente in minuscolo). 

La band bolognese è davvero trascinante e il pubblico canta e balla senza fermarsi, sembra quasi che siano loro gli headliner della serata.

Cantata TADB i rovere lasciano il palco e alle 21.45, dopo mezz’ora di attesa, comincia lo spettacolo dei Pinguini.

I sei ragazzi bergamaschi aprono la serata con Tetris e alle loro spalle abbiamo potuto apprezzare una fantastica scenografia in pieno stile videogioco retrò.

Non avevo mai avuto modo di vedere i Pinguini Tattici Nucleari dal vivo, se non durante la nostra intervista, e Lorenzo Pasini me lo aveva anticipato: i concerti sono completamente un’altra cosa. Non starò qui a scrivere per filo e per segno la scaletta del concerto, non penso che renderebbe giustizia alla serata. Posso dire però che sono state quasi due ore di emozioni, salti, applausi, abbracci, cori per Elio nudo (che come sempre non ha deluso le aspettative), pinguini giganti che irrompono sul palco, cosplay da susharo e canzoni cantate a squarciagola.

I sei Pinguini danno prova di un grandissimo talento: Riccardo non perde una nota, Elio sfoggia interessantissime doti canore facendo impazzire i fan e tutti e sei insieme dimostrano sul palco complicità e genuinità (per citare il mio collega Alessandro), ma anche e soprattutto una spensieratezza innata, come se non stessero suonando davanti ad un locale strapieno.

Fuori dall'Hype Tour

Fuori dall’Hype tour tra le luci dei cellulari

Il concerto si conclude con Irene, i Pinguini ringraziano il pubblico tra gli applausi e per poter salutare tutti danno appuntamento ai fan allo stand del merchandising.

Devo ammettere che sono rimasta molto sorpresa dal loro annuncio, non mi aspettavo che dopo una serata del genere i Pinguini avessero ancora voglia di stare in mezzo ai fan a firmare autografi e scattare foto. Però questa è senza dubbio l’ennesima dimostrazione di quanto questi sei ragazzi siano rimasti con i piedi per terra nonostante il meritatissimo successo che stanno avendo in questo periodo. 

È vero, qualcosa è cambiato. Nella scaletta ormai non c’è più spazio per le canzoni clericali o per concludere il concerto con Bear nella grande casa blu come qualche tempo fa. Ma questo non è assolutamente un problema, anzi, è la prova della grande maturità dei nostri amici Pinguini, nonostante la loro giovanissima età.

Una cosa è certa, quella del 15 aprile è stata davvero una serata da non dimenticare.

Giada Corneli

Non ho mai abbastanza tempo, ma per far cosa poi? Eternamente in bilico tra quello che sono e quello che vorrei essere. Dormo poco, sogno troppo, mangio abbastanza.
Giada Corneli

About Giada Corneli

Non ho mai abbastanza tempo, ma per far cosa poi? Eternamente in bilico tra quello che sono e quello che vorrei essere. Dormo poco, sogno troppo, mangio abbastanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *