Cose che possono uscire adesso che sta uscendo il disco dei Tool

Maynard e compari tornano il 30 agosto con Fear Inoculum: altri silenzi che vorremmo si rompessero

Ci siamo quasi: meno di due settimane e gli ascoltatori di tutto il mondo potranno finalmente sintonizzare i propri apparati uditivi sul nuovo album dei Tool, il primo dopo tredici anni di silenzio da un disco comunque abbastanza triste. Le bacheche dei social mi si sono quasi immediatamente riempite di condivisioni (alcune entusiastiche, altre in delicati toni da shitstorm) del primo singolo Fear Inoculum, di versioni ancora più sgranate della già sgranata copertina che sembra fatta in 5 minuti per un best of dei TOTO, di grida di giubilo per la presenza di tutta la discografia su Spotify, e di inutile stupore per il fatto che la band si trovasse al primo posto della Artist 100 su Billboard (cosa automatica considerata la quantità di primi listen fatta sulle piattaforme di streaming da brani prima non presenti).

Ma tant’è, e se l’hype era mostruoso anche in tempi di pace, figuriamoci a primo singolo già rilasciato: l’estate 2019 per l’ascoltatore medio rock (Prog? Metal?) è stata fondamentalmente una lunga attesa dell’evento degli eventi, per l’uscita dell’album che nessuno avrebbe creduto che sarebbe mai uscito. Qualunque sia la qualità dell’album, la sua reale esistenza mi renderà comunque più fiducioso per l’arrivo di una serie di cose che ormai ritenevo perdute nei meandri delle speranze insoddisfatte, mie o altrui.


Half-Life 3

“Half-Life 3 confirmed” è meme diffusissimo, grazie ad internauti che cercano ovunque tracce che possano indicare un nuovo capitolo della serie di sparatutto qualitativamente più mostruosa della storia. Half-Life 3 è il nuovo Duke Nukem Forever, con la differenza che, se quando uscirà, non sarà sicuramente una schifezza.


Gli ultimi libri di Game of Thrones

Vedere salire l’orribile e inutile Bran Stark sul trono è stato un tradimento praticamente per tutte le frange di tifoseria del Trono di Spade, che si sono visti Daenerys uccisa come un’imbecille, Jon a fanculo al nord in mezzo ai bruti leghisti, e in generale la dignità di una serie cult uccisa, calpestata e irrisa. Possibilmente prima di morire G.R.R. Martin potrebbe smetterla di scrivere superflui libretti fantascientifici appartenenti a serie che a nessuno interessano e dare un finale degno all’epopea che ha reso insopportabili le vite di milioni di lettori.


Uno Star Wars di qualità accettabile

Perché non bastano le gnocche tipo Emilia Clarke negli spin-off per aggiungere qualcosa di apprezzabile al franchise. J.J. Abrams si è ormai affermato come una garanzia di mediocrità, noi spettatori speriamo Solo in un finale di trilogia che sia leggermente migliore di quello di Lost.


Rebuild of Evangelion 3.0+1.0 (final)

Dietro titoli sempre più complessi, un’attesa che va avanti dai primi annunci che lo volevano fare uscire nel 2014, resa ancora più insopportabile dai primi trailer e dalla totale assenza di scuse. Dovrebbe arrivare, dicono, ma se non lo si vede non ci si crede.


Lo scudetto del Napoli

Non è bastato Cavani, non è bastato un Mertens venuto fuori dal nulla, non è bastato l’incredibile Higuain. A Napoli urlano da qualche anno “è l’anno nostro!”: sarà a maggio 2020 che negli alberghi si stapperà champagne limoncello invece di perdere gli scudetti?


Un portatile HP che non raggiunga i 1000 gradi

Perché sto scrivendo queste stronzate, maledicendomi, mentre ci sono 34 gradi di temperatura ambientale e i miei polpastrelli rischiano la liquefazione a ogni carattere digitato. Un giorno probabilmente HP troverà un modo di garantire il suo proverbialmente buono rapporto qualità/prezzo senza utilizzare materiali plastici che hanno la tenuta termica di Francesco Nozzolino all’inferno.


Un governo eletto dagli italiani

Fear Inoculum (singolo) online il 7 agosto; Matteo Salvini annuncia la prima crisi di governo estiva in 73 anni della Repubblica l’8 agosto. Può mai essere una coincidenza?


Una stagione di Una Mamma per Amica dove (almeno) una delle Gilmore Girls muore

Perché ogni volta che becco le repliche su Italia 1, e scambio con Luke degli sguardi ugualmente sconfortati e perplessi, so che stiamo ardentemente desiderando la stessa cosa.

Riccardo Coppola

Sulla linea di confine tra un matematico pragmatismo e una sognante fascinazione per le malinconie musicali e i sofismi esistenzialisti e/o fantascientifici. Suono ogni tanto, scrivo spesso, parlo troppo.
Riccardo Coppola

About Riccardo Coppola

Sulla linea di confine tra un matematico pragmatismo e una sognante fascinazione per le malinconie musicali e i sofismi esistenzialisti e/o fantascientifici. Suono ogni tanto, scrivo spesso, parlo troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *