Dischi Che Escono – 13/05/2019

dischicheescono_1000x350-dce-11062018

Una manciata di dischi o singoli per fare da drammatico sottofondo alla volata Champions (30/04/2019 – 12/05/2019)(


dark-polo-gang-british-dce1106

Liberato
Liberato

Napoli, Liberato

L’highlight
Liberato

Per chi apprezza
Napoli. E Liberato

Difficile descrivere il fenomeno Libberat’. Ci proverò comunque. We wagliò cmt mamt e chist e chillu mbocc me ja so chiavat commu stai nun riattaccà, Genny spar!, sfacimmmm, I love you baby intostreet, marooooon. No, così proprio non va. Ah regà, ve lo dico in italiano che è meglio: lasciatevi andare in questo mare di beat anglo-napuli estremamente coinvolgente. Che vi prende e vi trasforma. Tanta roba. Robba. Robb. Rob’. Ue non gliela faccio. Cia’. – Giulio Beneventi


Daniele Silvestri
La terra sotto i piedi

Cantautorato, Columbia

L’highlight
Blitz gerontoiatrico

Per chi apprezza
Il sapere fare veramente tutto

Hypato da tre EP anticipativi di diversissimi generi e attitudini (love, rap, dance), il nuovo di Silvestri riesce nella non semplice impresa di tenere fede alle aspettative, mixando con maestria tutti i vari approcci, mettendo una bomba di cattiveria come Argentovivo accanto a ballatone morbidissime e riuscendo incredibilmente a infilarci in mezzo altro, tipo un’elettronica con meno fronzoli e un pezzo dallo slancio bossa nova. Il meglio, inevitabilmente, stava già tutto nei singoli, ma in mezzo alle 14 tracce emerge qualche ulteriore gemma, da rintracciare specialmente nelle tracce più intime e acustiche. – Riccardo Coppola


megadeth-killing-is-my-business-dce-1106

Editors
The Blanck Mass Recordings

Elettronica, PIAS

L’highlight
Barricades

Per chi apprezza
Le cose inutili che costano un sacco

Il Record Store Day, si sa, è occasione annuale per impacchettare in formati interessanti immondizia senza senso: se andate in qualche negozio di dischi ben fornito di questi giorni trovate anche un greatest hits dei Rolling Stones di forma ottagonale. Gli Editors non si sono sottratti al giochetto, facendo stampare i mix elettronici del dj Blanck Mass delle tracce di Violence, che erano stati sovrascritti da varianti molto più rock per la stampa del vero album. Questa raccolta, se non altro, riesce a farne capire il motivo: questa elettronica esasperata, acutissima, rifinita come fosse stata realizzata con Ejay 2005 in mezzo pomeriggio, fa sembrare il vero Violence un capolavoro. E sappiamo tutti benissimo che non lo è. Fa strano la presenza di Barricades, b-side del sesto album e potenzialmente migliore del 90% della sua tracklist, comunque non sufficiente per giustificare l’acquisto di questo scempio dalla bella copertina. – Riccardo Coppola


Lykke-Li-so-sad-so-sexy-dce-1106

James Bay
Oh My Messy Mind (EP)

Pop, Republic

L’highlight
Bad

Per chi apprezza
Accompagnare donne ai concerti

Giacomino Baia calerà sull’Italia tra un mesetto, riempiendo stadi e teatri di giovini donne urlanti: sarà dunque una graditissima occasione per le fan che gli hanno già assicurato i sold out imparare a memoria queste quattro nuove canzoni senza tantissime pretese, vagamente gospel come ai vecchi tempi e meno MJ come l’ultimo disco, onesto regalino per un nuovo leg di un tour dai numeri spropositati. Notizia meno bella per chi quelle fan le accompagna o deve fingere d’essere esperto conoscitore: se proprio non ce la fate a studiarvi anche queste, tenete giusto a mente la melodia di “Bad” perché i nuovi limoni scattano su quella. – Riccardo Coppola


Lykke-Li-so-sad-so-sexy-dce-1106

The Winstons
Smith

Psych Rock, Tarmac

L’highlight
A man happier than you

Per chi apprezza
L’indipendenza vera

Quelli che si nascondono dietro i nomi di Enro, Rob e Linnon Winston altri non sono che Enrico Gabrielli, Roberto Dell’Era e Lino Giotto, tre nomi parecchio importanti del rock contemporaneo italiano. E i Winstons sono un po’ l’equivalente del vostro calcetto il giovedì sera, un inframmezzo tra carriere già lanciatissime in mille altri progetti. Con la differenza che voi magari a calcetto fate anche schifo, mentre Smith (come d’altronde il precedente esordio) è un disco bellissimo, capace di omaggiare i Beatles di Sgt. Pepper e i King Crimson senza sapere di bestemmia, e di ospitare voci di primissimo piano come l’ex Jet Nic Cester. Un disco folle e pieno di sperimentazioni all’apparenza casuali, evidentemente parto di chi non vuole e non ha bisogno di dimostrare niente, e può permettersi nella sua assoluta indipendenza di stendere elegie alla nostalgia più pura. – Riccardo Coppola


Lykke-Li-so-sad-so-sexy-dce-1106

Of Monsters and Men
Alligator (Singolo)

Pop Rock, SKRIMSL

L’highlight
Il rock

Per chi apprezza
un pizzico di novità

L’Islanda torna a farsi sentire per mezzo degli Of Monsters and Men, quelli di Little Talks, sì. Tornano a distanza di qualche anno con un nuovo singolo, Alligator: una svolta decisamente inaspettata per quelli che ci avevano abituato a chitarre acustiche e toni leggeri come leggero è il gas dei geyser islandesi. Niente, Alligator non è nulla di tutto ciò ed anzi fa tirar fuori i denti ad una band che continua quindi a stupire in positivo. Probabilmente bisognerà allenare un po’ l’udito, ma questo nuovo brano non sembra così male. Siamo curiosi di ascoltare l’intero album. – Francesco Benvenuto


the-charlatans-totally-eclipsing-dce-1106

Madonna
Medellìn (with Maluma) (Singolo)

Raggaeton, Boy Toy Inc.

L’highlight
Il fatto che Madonna se ne sbatta il cazzo di tutto e tutti

Per chi apprezza
categoria “Granny” sui siti di cultura

O Maronn… Madonna mia, Madonna è passata al Reaggaton. Con 2 anni di ritardo, ma anche per lei gli anni passano, non si può stare sempre sul pezzo (in qualsiasi accezione si legga quanto appena scritto). Soprattutto, non si può sempre pubblicare qualcosa che rasenti quantomeno la decenza. Una caduta di stile ogni tanto si può accettare. Dolorosamente, ma stringendo i denti si può. ‘Sto singolo non è inascoltabile, di certo finisce prima che termini quella bottiglia di grappa fatta in casa (non si sa quale casa). Per fortuna. Cirrosi, not today. – Andrea Mariano


megadeth-killing-is-my-business-dce-1106

Greta Manchi
Fuori di Me (Singolo)

Merda, Sony

L’highlight
Il cosplay di Moira Orfei in copertina

Per chi apprezza
Evviva Lammerda (cit.)

* ATTENZIONE: di seguito verrà utilizzato turpiloquio. Se non sapete cosa significa “turpiloquio”, comperate un dizionario o andate su Wikipedia. * Oh, ve lo dico subito: il motivetto è anche radiofonico, però la canzone fa schifo al cazzo. E la cosa che mi fa arrajare (termine teramano che estrinseca il concetto di “fare incazzare come una marmotta zombie”) ancora di più è che Greta talento non ne ha, se non quello di avere 23 anni ed essere rifatta quasi quanto Nina Moric (a livello di piste, credo siamo lì. E non sto palrando di corse automobilistiche). Per dirla alla toscana: fa hahare. Unica nota di merito: l’incrocio tra Amy Winehouse e Moira Orfei è discretamente riuscito. – Andrea Mariano


Lykke-Li-so-sad-so-sexy-dce-1106

Michelle Hunziker
Michkere (Singolo)

Non ho idea di cosa sia, Alma Srl / Brioche Edizioni Musicali

L’highlight
la base è figa

Per chi apprezza
chiudersi le palle nel cassetto delle mutande

Ho l’ansia. Perché quasi rivaluterei le discutibili oscenità musicali di quel cocainomane di Andrea Diprè. Ci sta il non prendersi sul serio, ma due sono le cose: o sei Papi, o stai fermo. Però chi ha realizzato la base ha la mia più sincera stima. Per Michelle: cara, voglio ricordarti in Alex L’Ariete, piuttosto. – Andrea Mariano


Lykke-Li-so-sad-so-sexy-dce-1106

Teamwork., Nina Nesbitt, AJ Mitchell
Afterhours (Singolo)

Pop elettronico, Four Music Productions / Sony

L’highlight
La sensazione di essere in spiaggia nonostante sta cazzo di pioggia novembrina a maggio

Per chi apprezza
I misunderstanding

“Cazzo, gli Afterhours hanno tirato fuori un singolone”, penso. Ma io, emerito deficiente, vecchio e rancido fuori e soprattutto dentro (dentro il cervello ancora di più, una roba inavvicinabile), non mi rendo conto che “Afterhours” è il titolo del brano di questi 3 a me sconosciuti. Però non è male, se siete di quelli cui piace la Corona con la fettina di limone nella bottiglia, occhiali a specchio, tatuaggio giappocinese che spacciate per l’ideogramma di “Per sempre libero” ma che in realtà significa “FaiSchifoAlcazzoOccidentaleDiMerda”. – Andrea Mariano


megadeth-killing-is-my-business-dce-1106

GATTUSO feat. Disco Killerz
Million Things (Singolo)

EDM, Enhanced Music

L’highlight
Sapere che esiste

Per chi apprezza
Il sapersi reinventare

Il new music friday di Spotify mi ha anticipato una bomba alla Gianluca Di Marzio: Ringhio, dopo una stagione che sembrava andare bene e che finirà verosimilmente al settimo posto, ha trovato la legittima svolta per la sua carriera fin qui altalenante. Un bel pezzo inutile con voci femminili, afro-beat da discoteca gratis per studentesse in erasmus e ritmi circolari, interminabili e inutili come i dribbling a rientrare di Suso. Bomberata. – Riccardo Coppola

Il Branco

Siamo senz'altro scontrosi e antisociali, tuttavia a volte abbiamo degli interessi in comune. E scriviamo a più mani i nostri articoli.
Il Branco

Latest posts by Il Branco (see all)

About Il Branco

Siamo senz'altro scontrosi e antisociali, tuttavia a volte abbiamo degli interessi in comune. E scriviamo a più mani i nostri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *