Meme a margine: Fin

Fin.

Bentrovati fagotti,

sono passati mesi dal nostro primo incontro, smarriti nella vostra selva oscura eravate solo degli ingenui e confusi avventurieri. Ignari del percorso che stavate intraprendendo avete riposto la vostra fiducia in me, autorevole Virgilio, che vi ha condotto attraverso gli infernali gironi del web, ogni volta con una meme differente, ogni volta con una diversa lezione da imparare.

Ebbene, miei prodi fagotti, dopo dieci tappe (escluso l’introduttivo e indispensabile memanifesto), questa masterclass per coraggiosi eletti volge al termine.

Vi lascio ormai totalmente maturi e certamente liberi di revisionare gli scorsi episodi, ma non è un addio definitivo, non disperate. Seppur il nostro incontro fisso a cadenza periodica scomparirà, rimarranno le memergenze: rapide esegesi di web trend improvvisi; meme e fenomeni che esplodono rapidamente e che necessitano di spiegazioni immediate.

Lungi da me sottolineare ancora la mia onniscienza in campo memico – ne avete avuto continue riprove in questi mesi, del resto – vorrei lasciarvi con questa questione:

Abbiamo già citato meme of the month, il calendario che raccoglie i meme che hanno conquistato il titolo di protagonista del web per un intero mese. Ebbene sembra che non ci sia bisogno di altre puntate di meme a margine per raccontare con cadenza fissa i nuovi meme, poiché il calendario è stato leakato per tutto il 2017.

Per Aprile, ci sarebbe tale Estonian Dwarf, che in effetti, molto silenziosamente si sta facendo strada. Tale calendario è stato pubblicato il ventuno Marzo e i primi di Aprile inizia a diventare virale questa immagine:

A causa dell’autopropagazione di quest’ultima, sono iniziate a comparire diverse rivisitazioni che tendono pericolosamente a consacrare questo meme come meme of the month, avverando quindi la profezia del ventuno.

Qual è il significato di questa vicenda? Il flusso di contenuti sul web si autogenera e gli utenti sono solo degli spettatori inetti? Oppure sono gli utenti ad essere i principali generatori quando riescono a fondersi in un unicum onnipotente in grado di plasmare i contenuti di tendenza?

So che vi mancheranno queste riflessioni apparentemente sovradimensionate ma incredibilmente affascinanti, ecco perché vi lascerò questi preziosi riferimenti, da consultare quando sentirete la mia mancanza:

TPM Research & Resources
TPM Experiment & Discussion 

See you space faggots, see you per sempre.

Il meme master

Edgar Pironti

Mi ostino a rovinare tutte le mie passioni trasformandole in impegni noiosi.

About Edgar Pironti

Mi ostino a rovinare tutte le mie passioni trasformandole in impegni noiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *