Speciale Oscar 2017: tutte le previsioni

Chi trionferà alla 89esima edizione della cerimonia degli Oscar? Ve lo diciamo noi!

 

Siamo ufficialmente entrati nella settimana calda. Questo weekend infatti andrà in scena per la ottantanovesima volta l’evento più amato ed odiato (oltre che più seguito) del mondo del cinema: la cerimonia degli Oscar.
Da un solo nome dipende l’esito della serata: La La Land, campione di nominations al pari di Titanic e Eva Contro Eva. Riuscirà la pellicola di Damien Chazelle a portarsi a casa tutte le statuette o si rivelerà essere solo un fenomeno outsider?
Le ragioni per cui La La Land dovrebbe dominare la serata ve le avevamo già esposte, come anche le caratteristiche dei competitors più pericolosi Moonlight e Manchester By The Sea, da molti accreditati come possibili vincitori contro il grosso schiacciasassi. Oggi è giunta l’ora di scendere più in profondità. E’ ora di smarmellare e aprire tutto, direbbe il Maestro.
Ebbene, proprio come per i Golden Globes lo scorso mese, sono pronto per offrirvi in nome e per conto di In Media Rex tutti i pronostici che con ogni probabilità l’Academy seguirà, in tutte e ventiquattro le categorie.

Non perdiamo altro tempo. Ciak, si gira.

La la land oscar


♦ Miglior film

Arrival
Barriere
La battaglia di Hacksaw Ridge
Hell or High Water
Il diritto di contare
La La Land
Lion – La strada verso casa
Manchester by the Sea
Moonlight

Vincerà: La La Land
Dovrebbe vincere: La La Land, sebbene Hacksaw Ridge e Arrival meritino molto


♦ Miglior regia

Damien Chazelle – La La Land
Barry Jenkins – Moonlight
Kenneth Lonergan – Manchester by the Sea
Denis Villeneuve – Arrival
Mel Gibson – La battaglia di Hacksaw Ridge

Vincerà: Damien Chazelle
Dovrebbe vincere: Rispetto per il gran lavoro di Villeneuve e Gibson, ma il giovine Chazelle è superiore

Damien chazelle oscar


♦ Miglior attore protagonista

Casey Affleck – Manchester by the Sea
Andrew Garfield – La battaglia di Hacksaw Ridge
Ryan Gosling – La La Land
Viggo Mortensen – Captain Fantastic
Denzel Washington – Barriere

Vincerà: Casey Affleck donerà a Manchester By The Sea l’eventuale unica statuetta
Dovrebbe vincere: Tra i due vincitori dei Globes, mi piacerebbe veder trionfare Garfield, la nuova promessa.


♦ Miglior attrice protagonista

Isabelle Huppert – Elle
Ruth Negga – Loving
Natalie Portman – Jackie
Emma Stone – La La Land
Meryl Streep – Florence

Vincerà: Emma Stone. Difficilmente l’Academy si discosterà dall’unanimità delle giurie esterne
Dovrebbe vincere: Il mio cuore batte per la Portman, ma è giunto il momento della Stone

La la Land vincitore


♦ Miglior attore non protagonista

Mahershala Ali – Moonlight
Jeff Bridges – Hell or High Water
Lucas Hedges – Manchester by the Sea
Dev Patel – Lion – La strada verso casa
Michael Shannon – Animali notturni

Vincerà: Mahershala Ali o Dev Patel. Prevedo un azzardo dell’Academy verso il secondo
Dovrebbe vincere: Michael Shannon, per vendicare tutte le esclusioni di Animali Notturni


♦ Miglior attrice non protagonista

Viola Davis – Barriere
Naomie Harris – Moonlight
Nicole Kidman – Lion – La strada verso casa
Octavia Spencer – Il diritto di contare
Michelle Williams – Manchester by the Sea

Vincerà: Viola Davis, come ha vinto tutto il resto
Dovrebbe vincere: Viola Davis, liscia come l’olio di palma


♦ Migliore sceneggiatura non originale

Barry Jenkins e Tarell McCraney – Moonlight
Eric Heisserer – Arrival
Luke Davies – Lion – La strada verso casa
August Wilson – Barriere
Allison Schroeder e Theodore Melfi – Il diritto di contare

Vincerà: Lion e Moonlight sono in testa. Prevarrà tristemente il secondo.
Dovrebbe vincere: Eric Heisserer per Arrival, senza se e senza ma


♦ Migliore sceneggiatura originale

Damien Chazelle – La La Land
Kenneth Lonergan – Manchester by the Sea
Taylor Sheridan – Hell or High Water
Efthymis Filippou e Yorgos Lanthimos – The Lobster
Mike Mills – 20th Century Women

Vincerà: Nella partita a scacchi tra Chazelle e Lonergan prevarrà il primo
Dovrebbe vincere: La La Land nella sua semplicità è comunque una spanna sopra


♦ Miglior film straniero

Land of Mine – Sotto la sabbia (Under sandet)
En man som heter Ove, regia di Hannes Holm (Svezia)
Il cliente (Forushandeh), regia di Asghar Farhadi (Iran)
Tanna, regia di Martin Butler e Bentley Dean (Australia)
Vi presento Toni Erdmann (Toni Erdmann), regia di Maren Ade (Germania)

Vincerà: Farhadi, che ritirerà l’Oscar via Skype, ringraziando Trump
Dovrebbe vincere: Land Of Mine convince molto


♦ Miglior film d’animazione

Zootropolis (Zootopia)
Oceania (Moana)
Kubo e la spada magica (Kubo and the Two Strings)
La tartaruga rossa (La Tortue Rouge)
La mia vita da Zucchina (Ma vie de Courgette)

Vincerà: al 90 % Kubo e la spada magica
Dovrebbe vincere: Zootropolis, ovviamente

Kubo


♦ Miglior fotografia

Linus Sandgren – La La Land
Bradford Young – Arrival
Greig Fraser – Lion – La strada verso casa (Lion)
James Laxton – Moonlight
Rodrigo Prieto – Silence

Vincerà: Moonlight qui se la gioca onestamente
Dovrebbe vincere: La La Land


♦ Miglior scenografia

Patrice Vermette e Paul Hotte – Arrival
Stuart Craig e Anna Pinnock – Animali fantastici e dove trovarli
Jess Gonchor e Nancy Haigh – Ave, Cesare!
Sandy Reynolds-Wasco e David Wasco – La La Land
Guy Hendrix Dyas e Gene Serdena – Passengers

Vincerà: La La Land, con ampio scarto
Dovrebbe vincere: La La Land


♦ Miglior montaggio

Tom Cross – La La Land
Joi McMillon e Nat Sanders – Moonlight
John Gilbert – La battaglia di Hacksaw Ridge
Joe Walker – Arrival
Jake Roberts – Hell or High Water

Vincerà: La La Land, non c’è partita nemmeno qui
Dovrebbe vincere: sempre Tom Cross

la la land oscar


♦ Miglior colonna sonora

Mica Levi – Jackie
Justin Hurwitz – La La Land
Dustin O’Halloran e Hauschka – Lion – La strada verso casa
Nicholas Britell – Moonlight
Thomas Newman – Passengers

Vincerà: La La Land. E che ve lo dico a fare
Dovrebbe vincere: Apprezzo Lion, ma sempre La La Land


♦ Miglior canzone

Audition (The Fools Who Dream) (Justin Hurwitz, Benj Pasek e Justin Paul) – La La Land
Can’t Stop the Feeling! (Justin Timberlake, Max Martin e Karl Johan Schuster) – Trolls
City of Stars (Justin Hurwitz, Benj Pasek, Justin Paul) – La La Land
The Empty Chair (J. Ralph e Sting) – Jim: The James Foley Story
How Far I’ll Go (Lin-Manuel Miranda) – Oceania (Moana)

Vincerà: La sfida è tra La La Land e La La Land. La spunterà La La Land
Dovrebbe vincere: City Of Stars, per la maledetta qualità di stamparsi subito in testa


♦ Migliori effetti speciali

Deepwater – Inferno sull’oceano
Doctor Strange
Il libro della giungla
Kubo e la spada magica
Rogue One: A Star Wars Story

Vincerà: Il libro della giungla
Dovrebbe vincere: I trucchi del tizio con la cappa rossa sono da Oscar

doctor strange oscar


♦ Miglior sonoro

Andy Nelson, Ai-Ling Lee e Steve A. Morrow – La La Land
David Parker, Christopher Scarabosio e Stuart Wilson – Rogue One: A Star Wars Story
Kevin O’Connell, Andy Wright, Robert Mackenzie e Peter Grace – La battaglia di Hacksaw Ridge
Bernard Gariépy Strobl e Claude La Haye – Arrival
Greg P. Russell, Gary Summers, Jeffrey J. Haboush e Mac Ruth – 13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi

Vincerà: La La Land, sembro un pappagallo ormai
Dovrebbe vincere: Mi è piaciuto molto Hacksaw Ridge


♦ Miglior montaggio sonoro

Sylvain Bellemare – Arrival
Wylie Stateman, Renée Tondelli – Deepwater – Inferno sull’oceano
Robert Mackenzie, Andy Wright – La battaglia di Hacksaw Ridge
Ai-Ling Lee, Mildred Iatrou Morgan – La La Land
Alan Robert Murray, Bub Asman – Sully

Vincerà: La La Land, ancora
Dovrebbe vincere: A dir la verità, vi è bontà di montaggio in tutte le pellicole


♦ Migliori costumi

Joanna Johnston – Allied – Un’ombra nascosta
Colleen Atwood – Animali fantastici e dove trovarli
Consolata Boyle – Florence
Madeline Funtaine – Jackie
Mary Zophers – La La Land

Vincerà: Jackie strapperà almeno questa statuetta
Dovrebbe vincere: Io sono schierato sempre con La La Land

jackie oscar


♦ Miglior trucco e acconciatura

Eva Von Bahr e Love Larson – En man som heter Ove
Joel Harlow e Richard Alonzo – Star Trek Beyond
Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson – Suicide Squad

Vincerà: Star Trek Beyond
Dovrebbe vincere: Sarei tentato di dire Suicide Squad per Margot Robbie, ma quella cafonata NON PUO’ vincere un Oscar.


♦ Miglior documentario

13th, regia di Ava DuVernay
Fuocoammare, regia di Gianfranco Rosi
I Am Not Your Negro, regia di Raoul Peck
Life, Animated, regia di Roger Ross Williams
O.J.: Made in America, regia di Ezra Edelman

Vincerà: O.J.: Made In America
Dovrebbe vincere: Fuocoammare, sono patriottico

♦ Miglior cortometraggio d’animazione

Blind Vaysha, regia di Theodore Ushev
Borrowed Time, regia di Andrew Coats e Lou Hamou-Lhadj
Pear and Cider Cigarettes, regia di Robert Valley
Pearl, regia di Patrick Osborne
Piper, regia di Alan Barillaro

Vincerà: Piper, lo pensammo già molto tempo fa
Dovrebbe vincere: Dispiace per Borrowed Time, ma Piper

piper oscar


♦ Miglior cortometraggio documentario

4.1 Miles, regia di Daphne Matziaraki
Extremis, regia di Dan Krauss
Joe’s Violin, regia di Kahane Cooperman
Watani: My Homeland, regia di Marcel Mettelsiefen
The White Helmets, regia di Orlando von Einsiedel

Vincerà: The White Helmets
Dovrebbe vincere: Joe’s Violin


♦ Miglior cortometraggio

Ennemis intérieurs, regia di Sélim Azzazi
La Femme et la TGV, regia di Timo von Gunten
Silent Nights, regia di Aske Bang
Sing, regia di Kristóf Deák
Timecode, regia di Juanjo Giménez Peña

Vincerà: Timecode
Dovrebbe vincere: Sing

Giulio Beneventi

Giulio Beneventi

Carpenter, Bowie e Bukowski hanno fatto di me il 90% di quello che sono oggi. Per il resto ci hanno pensato le sigarette, il Four Roses e i manuali di giurisprudenza.
Mai uscito vivo dagli anni Novanta, da sempre sulla breccia con Coltrane e un paio di vinili sottobraccio, mi sento a mio agio scrivendo solo a bocca piena, dopo trenta piegamenti di riflessione e una buona dose di gentil cinismo.
Giulio Beneventi

About Giulio Beneventi

Carpenter, Bowie e Bukowski hanno fatto di me il 90% di quello che sono oggi. Per il resto ci hanno pensato le sigarette, il Four Roses e i manuali di giurisprudenza.
Mai uscito vivo dagli anni Novanta, da sempre sulla breccia con Coltrane e un paio di vinili sottobraccio, mi sento a mio agio scrivendo solo a bocca piena, dopo trenta piegamenti di riflessione e una buona dose di gentil cinismo.

2 commenti

  1. Spero di non essere invadente, ma ormai oggi mi sono messa a curiosare in questo blog. Ho scritto un articolo anch’io sui pronostici, con diverse affinità con il tuo. Spero tu abbia voglia di passare e non segnalarlo solo come spam!
    https://ceraunavoltahollywood.wordpress.com/2017/02/20/oscar-2017-pronostici-e-opinioni-su-tutte-le-categorie/

    • Giulio Beneventi

      Scherzi? Ci fa assolutamente piacere! E’ molto importante anche il tuo feedback, scrivi pure liberamente cosa ne pensi dei nostri articoli. Comunque, ottima disamina anche la tua, molto approfondita. Mi fa piacere constatare che i nostri pronostici sono molto simili, anche negli azzardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *