Run: i Foo Fighters di corsa verso il nono album?

Dave Grohl e soci hanno sganciato una bomba tanto inattesa quanto gradita

Sono tornati, i Foo Fighters sono tornati. 

E non intendo solamente dire che hanno pubblicato un nuovo singolo, ma che sono tornati quelli di un tempo, quelli aggressivi di brani storici come “Breakout” e “All My Life”. Per quanto possa sembrare un salto nel passato, per Dave Grohl e soci si tratta di una vera e propria ventata d’aria fresca, sicuramente apprezzabile con l’imminente arrivo dell’afa estiva. Da molti spacciati per finiti o addirittura in procinto di sciogliersi, hanno sempre trovato il modo di far ricredere i loro detrattori, pubblicando materiale degno di note sia positive che negative.

Ma quando poi si ripensa a quanto Dave Grohl ami fare il suo lavoro, ci si rende conto di essere di fronte ad uno degli ultimi veri artisti musicali e di come ogni suo singolo prodotto abbia delle fondamenta solide. Nulla è mai fatto per caso. Non è da Grohl. A partire dal primo album dei Foo Fighters, totalmente prodotto e registrato dall’ex-Nirvana, fino ad arrivare ai più recenti Sonic Highways, che racconta la storia musicale americana, e Saint Cecilia, EP di cinque brani registrato in un albergo e rilasciato gratuitamente in onore delle vittime dell’attentato di Parigi del 13 novembre 2015.

Il nuovo singolo “Run” è una botta d’epinefrina sparata nel sistema circolatorio, che si pone in totale controtendenza rispetto a quelle sonorità, forse troppo melodiche sebbene ricercate, dei precedenti lavori. L’apparenza alle volte inganna davvero: un’intro che farebbe pensare alla solita canzonetta senza né capo nè coda si tramuta in men che non si dica in un pezzaccio trasudante ignoranza.

Il video ufficiale del brano mostra un gruppo di poveri anziani di una casa di ricovero, impasticcati e sedati dai loro assistenti sanitari, che si ribella alle imposizioni di chi vuole renderli schiavi dell’età; basta poco però perché grazie a qualche schitarrata e colpo di grancassa si infonda nelle membra di quella debole ed affranta gente una rinnovata energia, da anni sopita a causa dell’artrosi e chissà quale altra malattia. È il delirio! Volano via carrozzine, respiratori, bastoni ed anche qualche camicia da notte, ma ciò che resta è la voglia di “correre” verso la libertà, che per questo combriccola di anziani significa semplicemente vivere la vita.

A pochi giorni dall’inizio del nuovo tour europeo, non poteva esserci regalo più bello per i tantissimi fan italiani dei Foo Fighters, molti dei quali rimasti con un pugno di sabbia tra le mani in occasione del concerto di Torino del 2015, annullato dopo il tragico attentato al Bataclan. E arrivati a questo punto mi chiedo: può questa “Run” essere una corsa verso il traguardo del nono album studio dei Foo Fighters?

Francesco Benvenuto

Francesco Benvenuto

Nato improvvisamente nel 1993 in quel di Puglia, si trasferisce precocemente nella Capitale, dove studia fino a diventare aspirante laureato. Alla costante ricerca di passioni da coltivare, è giunto al punto di pensare che la sua prima passione sia “ricercare passioni”. Fiero possessore di un album autografato degli Eiffel 65. Scrive di altri, perchè non in grado di parlare di se stesso.
Francesco Benvenuto

About Francesco Benvenuto

Nato improvvisamente nel 1993 in quel di Puglia, si trasferisce precocemente nella Capitale, dove studia fino a diventare aspirante laureato. Alla costante ricerca di passioni da coltivare, è giunto al punto di pensare che la sua prima passione sia “ricercare passioni”. Fiero possessore di un album autografato degli Eiffel 65. Scrive di altri, perchè non in grado di parlare di se stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *